Borghi più belli d’Italia. Bard

Alla scoperta dei borghi più belli e suggestivi del nostro Paese. Partiamo da Bard, in Val d’Aosta

Appena centodieci abitanti per questo gioiello della Valle d’Aosta situato a 400 metri sul livello del mare e che dal 2012 è entrato a far parte del circuito dei borghi più belli d’Italia. Bard è il più piccolo comune italiano per popolazione, ma la sua posizione strategica ne ha fatto da sempre un centro strategico per attività commerciali e militari. Situato a ridosso di un imponente promontorio roccioso è dominato dall’omonimo forte, diventato dopo un accurato restauro un polo culturale di rilevanza internazionale, con musei permanenti e numerose esposizioni temporanee.

Tra Verrès e Pont-Saint-Martin, il forte domina lo sperone roccioso che sovrasta il borgo di Bard, passaggio obbligato della via romana consolare delle Gallie (strada romana costruita da Augusto per collegare la Gallia e la Pianura Padana)

Bard viene attraversato dalla via di pellegrinaggio più conosciuta dell’antichità e che nell’ultimo decennio viene ripercorsa da un numero sempre maggiore di camminatori: la Via Francigena. Questo itinerario, nella sua ultima tappa in territorio valdostano, percorre tutto il borgo ai piedi del forte.

Altri due sentieri conducono ad Albard di Bard e ad Albard di Donnas, permettendo di osservare l’abitato e la sua fortificazione da una prospettiva insolita.

Oltre il borgo si trova l’interessante geosito archeologico, caratterizzato dalle “marmitte dei giganti”, cavità formate dalla forza erosiva delle acque subglaciali, da incisioni rupestri e dallo “scivolo delle donne”, che si credeva favorisse la fertilità.

FESTE E TRADIZIONI

Marché au Fort: mostra-mercato dei prodotti enogastronomici tipici della Valle d’Aosta organizzata nella seconda domenica di ottobre. Oltre ai banchi dei produttori, vi si possono trovare degustazioni, attività divulgative, visite del territorio e spettacoli.

Napoleonica, l’Armata di Riserva di Napoleone al Forte di Bard: rievocazione storica che si tiene ogni due anni nel primo week-end di settembre. La manifestazione ricorda il passaggio delle truppe napoleoniche a Bard nel maggio 1800, nell’episodio che ha visto il forte come strenuo difensore dell’invasione francese, con accampamenti, battaglie e mercatino di oggettistica napoleonica.

Redazione

La nostra redazione comprende vari articolisti che imparerete a conoscere di volta in volta leggendo post specifici. Il lavoro di "squadra" rimane identificato come redazione

Potrebbero interessarti anche...

This website is using cookies to improve the user-friendliness. You agree by using the website further. Privacy policy