Calenda si vende al PD

Niente Terzo Polo. Calenda si vende al PD. Starà nell’ammucchiata insieme a Di Maio e Fratoianni

Calenda si vende al PD per 15 seggi e poco più. Questo, in sintesi, è il risultato dell’incontro avuto con il segretario dei Dem Enrico Letta.

Per qualche giorno si era ipotizzata la nascita di un Terzo Polo formato da Azione, Italia Viva di Renzi e PiùEuropa. Non se ne fa niente. Su questa decisione potrebbe aver pesato un presunto NO di Emma Bonino. Che porterebbe ancora rancore a Renzi perché nel 2014 non la riconfermò Ministro degli Esteri…

Calenda. Da mister Coerenza a stampella del PD

Azione di Carlo Calenda quindi si presenterà alle elezioni in un’ammucchiata che va da Di Maio a Fratoianni. Dai draghiani fino a quelli che la fiducia a Draghi non l’hanno mai votata.

Non è una coalizione sulla base di programmi condivisi, idee o intenti; è una catasta di personaggi messi alla rinfusa sullo stesso bancale. Il peggio che la politica italiana potesse produrre in queste caldissime giornate di campagna elettorale.

Che giravolta!

E pensare che solo ieri dal suo fin troppo attivo account Twitter Carlo Calenda era tornato ad attaccare Di Maio e a ribadire che Azione non sarebbe entrata in “cartelli elettorali” che arrivano fino all’estrema sinistra.
Ieri.

Calenda si vende al PD
Condividi

Redazione

La nostra redazione comprende vari articolisti che imparerete a conoscere di volta in volta leggendo post specifici. Il lavoro di "squadra" rimane identificato come redazione

Potrebbero interessarti anche...