Pornhub: premium gratis per gli italiani.

Come gesto di solidarietà per l’emergenza coronavirus il noto sito per adulti offre agli italiani un account premium gratuito. Noi rispondiamo NO GRAZIE, e qui vi spieghiamo il perché

Il gesto solidale messo in atto dal famoso sito per adulti, che in piena emergenza coronavirus offre agli italiani un mese di abbonamento premium gratuito, ha riscontrato nelle ultime 24 ore molto successo e tanti applausi, qualcuno, scherzando ma non troppo, considerando che oltre al mese gratuito Pornhub effettuerà una donazione, ha scritto che hanno fatto più loro che Radio Maria (che invece i soldi li ha chiesti)

Anche noi siamo contenti della donazione, è un atto in sé generoso, non possiamo e non vogliamo criticarlo ma molto più semplicemente noi Pornhub l’abbiamo sempre boicottato e continueremo a farlo. Boicottiamo ed evitiamo di visitare sia lui che e i suoi simili come Youporn.

Il motivo, semplice, detestiamo i suoi contenuti.  

Questo significa che siamo contrari alla pornografia?

Ma assolutamente no! Anzi, tutt’altro. Ma siamo e restiamo convinti di una cosa: la pornografia va fatta  dai professionisti. Attori ma soprattutto attrici che hanno scelto, liberamente e con coscienza, di diventare intrattenitori per adulti. Non siamo neanche contrari ai filmini amatoriali purché  fatti senza inganno, quello invece a cui siamo fortemente contrari è la pubblicazione di materiale pornografico in rete che ritrae persone a cui non è stato chiesto il permesso di pubblicare i loro video. È Pornhub è pieno di filmati simili, pieno zeppo.

Pornhub è anche il sito delle telecamere nascoste, la categoria “Hidden Cam” …video porno di persone che non sapevano di essere riprese, o peggio, video in cui l’inconsapevole era solo uno, l’altro si era divertito a filmare di nascosto per poi mettere tutto on-line.

Pornhub è anche il sito del sesso in ufficio, dove il capo piazza una telecamera e poi fa sesso con la segretaria che resterà all’oscuro del fatto che poi la gente andrà  masturbarsi guardando. Non ci credete, e allora andate sul sito e verificate voi stessi con una semplice ricerca, tipo “secretary hidden cam”

Pornhub è il sito dove erano presenti i video della povera Tiziana Cantone, ci sono voluti mesi prima di farglieli rimuovere tutti, ancora oggi di ragazze come Tiziana il sito è pieno.

È il portale dove per moltissimo tempo i visitatori hanno potuto guardare i video dello stupro di gruppo di cui è stata vittima  Rose Kalemba, ne abbiamo parlato qui.

Il sito che ha ospitato i filmati di Girls do Porn, dove ragazze statunitensi e canadesi venivano chiamate per un servizio da modelle e poi invitate a firmare una liberatoria con la quale, i gestori, chiedevano loro il permesso di effettuare riprese pornografiche ma assicurando alle ragazze che i filmati sarebbe rimasti solo nel giro dei collezionisti privati australiani. Quelli di Girls do Porn ora stanno tutti in galera! Ma i filmati sono rimasti su PornHub per mesi e mesi.

Ecco perché boicottiamo quel sito e altri simili, perché di fatto sono il vettore di privacy violate, inganni e revenge porn.

Non condanniamo la pornografia, condanniamo fermamente chi ruba l’intimità alle donne. Da un colosso del settore come PornHub noi pretendiamo controlli più severi. Non possiamo accettare la teoria secondo la  quale è colpa di chi carica i filmati, assolutamente no, la colpa è anche di chi non controlla questi filmati prima di pubblicarli! E PornHub non controlla, interviene dopo, a danno fatto. Certo, i filmati finirebbero in rete comunque, ma secondo voi, passateci l’esempio, un articolo scritto da noi quante possibilità ha di essere condiviso rispetto a uno scritto dal Sole 24 Ore? Ecco. La responsabilità di PornHub sta tutta in questo esempio. Deve controllare ogni filmato che viene messo nella sua piattaforma, lo deve fare perché ha i mezzi, i fondi e le disponibilità per offrire un “porno pulito” e per pulito intendiamo un porno fatto da persone consapevoli, perché nel sesso l’unica cosa sporca e aberrante è fare qualcosa contro la volontà del partner. Da uno stupro alla condivisione di un filmato intimo.

Questo è il motivo per cui del mese gratuito di PornHub non può fregarcene di meno, e se proprio in questa periodo di quarantena volete approfittare dell’offerta allora vi preghiamo solo di tenere presente quanto abbiamo detto e di scegliere solo filmati fatti da professionisti, li riconoscerete subito, sono quelli in cui all’inizio fanno finta di recitare.

Avatar

Redazione

La nostra redazione comprende vari articolisti che imparerete a conoscere di volta in volta leggendo post specifici. Il lavoro di "squadra" rimane identificato come redazione

Potrebbero interessarti anche...

This website is using cookies to improve the user-friendliness. You agree by using the website further. Privacy policy