Un Fatto davvero increscioso e farneticante

Allucinante titolo del quotidiano grillino diretto dal diffamatore seriale Marcio Travaglio: Figliuolo ci inietta di tutto

Un titolo così non merita la cortesia dei giri di parole, fa schifo e basta. A scrivere questo delirante articolo è una certa Daniela Ranieri del Fatto Quotidiano, non la conosciamo ma sarà una tra i tanti mediocri giornalisti filo grillini orfani del Conte. Nell’articolo, o meglio nello scritto delirante, la Ranieri esordisce chiamando Figliuoliadi la campagna di vaccinazione.

Testuale: Proseguono a rotta di collo le Figliuoliadi, la maratona di iniezioni a tappeto su tutto il territorio nazionale. La vaccinazione grazie alla quale stiamo cercando di ripartire, di tornare a vivere ed essere di nuovo liberi; diventa nella mente della giornalista del Fatto una corsa a rotta di collo. Cosa da fastidio a lei e a quelli come lei? Che finalmente stiamo accelerando con le vaccinazioni? Forse lei avrebbe preferito continuare a tenere gli italiani chiusi in casa, avrebbe preferito i 1000 morti al giorno, si augura il perdurare di una pandemia grazie alla quale la sinistra sta ristabilendo la sua egemonia culturale? Tanto per citare le aberranti parole del ministrino Senza Speranza. Cosa la infastidisce precisamente?

E perché scrive “Il generale che ci inietta tutto: anche l’antigelo”. Come si permette? Figliuolo, gli uomini della protezione civile ma soprattuto il personale sanitario ci stanno forse iniettando vaccini non approvati dall’EMA e dall’AIFA come per esempio lo Sputnik? Assolutamente no! Negli hub vaccinali presenti ovunque vengono somministrati gli stessi preparati diffusi in tutto il mondo: Pzifer, Moderna, il vaccino Astrazeneca e in misura minore Johnson & Johnson, in attesa del Curevac che però sembra avere problemi di produzione legati alla forniture di materie prime dagli Stati Uniti. Dove sta l’antigelo e perché quelli del Fango Quotidiano, capeggiati da Marcio Travaglio, stanno criticando così duramente e senza basi logiche Figliuolo e Draghi? Lo sappiamo, troppo facile, perché con la caduta del Conte è caduto anche tutto quello in cui credevano, è caduta la loro idea di governo, il giustizialismo e il M5S a cui si erano legati in modo indissolubile. Simul stabunt simul cadent dicevano i romani ed è quello che sta succedendo. Con Conte sta sparendo anche il travaglismo, ecco perché si stanno facendo ancora più cattivi, furiosi e nevrastenici da quelle parti; perché si stanno dissolvendo come Voldemort prima di morire. Era ora!
Minzolini oggi dal suo account Twitter riassume perfettamente il momento che sta vivendo Travaglio con queste semplici parole “Travaglik,pugile suonato,sfrutta puntata avanspettacolo di Report per sputtanare Renzi e Cav. Macedonia di personaggi pittoreschi,basata su un incontro tra Renzi e uno dell’intelligence all’autogrill che non dimostra un cazzo. Il movente? Nostalgia masochistica di sciagura Conte”

Appunto, un pugile suonato che sferra colpi dettati dalla disperazione, sta per andare a tappeto una volta per tutte, gustiamoci il momento prima di spegnere la televisione e tornare fuori, tra la gente, dimeticandoci di lui e di quell’altro virus chiamato Covid-19.

VISITA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Redazione

La nostra redazione comprende vari articolisti che imparerete a conoscere di volta in volta leggendo post specifici. Il lavoro di "squadra" rimane identificato come redazione

Potrebbero interessarti anche...

This website is using cookies to improve the user-friendliness. You agree by using the website further. Privacy policy