La Raggi revoca l’incarico al vignettista Marione.

Marione, vignettista dal tratto volgare e dal carattere violento, in passato fedelissimo M5S, autore di una campagna di educazione civica per conto del Campidoglio, pubblica una vignetta che ritrae l’UE come Auschwitz . La Raggi revoca l’incarico

Mario Improta detto Marione, per i molti che non lo sapessero, è stato il disegnatore ufficiale del M5S fin dalle origini del partito grillino.

Vignettista di scarso talento è conosciuto  tra i suoi pochi followers più per il carattere violento che per la qualità delle sue opere.

Centinaia sono infatti i commenti minacciosi, volgari, sessisti e offensivi che il disegnatore ha seminato sui social network in questi ultimi anni.

Probabilmente la folle vignetta che ritrae l’Unione Europea come Auschwitz e Boris Johnson come un prigioniero che evade, è stata quella che ha definitivamente bloccato una carriera che, a dir la verità, non era mai decollata del tutto.

Reazioni di sdegno sono arrivate da tutte le parti: dalla comunità ebraica, fino al PD. Nella giornata di oggi anche Auschwitz Memorial, tramite il suo account twitter ufficiale (@AuschwitzMuseum) ha espresso con determinazione il suo deciso disappunto in merito.

La sindaca, che ben conosceva lo “stile” di Marione, non ha potuto far altro che revocare l’incarico che gli aveva affidato: quello di disegnare dei fumetti per un progetto di educazione civica nelle scuole.

Assumerlo per questo delicato compito è stato un altro dei tanti errori commessi dalla Raggi, troncare adesso il rapporto di collaborazione non cancella certo la scellerata scelta iniziale.

Mario Improta in passato aveva provato anche a diventare senatore con il M5S ma la sua candidatura fu esclusa subito dai vertici del partito che infatti non permisero agli iscritti di votarlo sulla piattaforma Rousseau.

Redazione

La nostra redazione comprende vari articolisti che imparerete a conoscere di volta in volta leggendo post specifici. Il lavoro di "squadra" rimane identificato come redazione

Potrebbero interessarti anche...

This website is using cookies to improve the user-friendliness. You agree by using the website further. Privacy policy