Ultimi sondaggi politici

Gli ultimi sondaggi di questa settimana. Perdono Lega e PD. Renzi davanti a Calenda.

La Lega resta il primo partito anche se non ferma la sua parabola discendente. Gli elettori di destra sembrano stanchi dei modi da Osteria di Salvini. Troppe chiacchiere e pochi fatti. Il “Capitano” rischia di arrivare logoro alla prossima tornata elettorale. Durante la pandemia non ha tirato fuori nessuna idea, anzi, si è schierato per lo più su posizioni al limite, rifiutandosi di indossare persino la mascherina in Senato. Il suo sembra essere sempre il solito “spettacolo” che ormai la gente conosce a memoria.

Il PD perde qualche decimale e non guadagna. In molti ormai identificano il Partito Democratico come il maggior azionista di governo e inizia a risentire dei malumori causati dalla situazione Coronavirus.

Fratelli d’Italia continua a guadagnare. Prende tutti i voti persi dalla Lega. La Meloni, pur mantenendo molti tratti in comune con Salvini, sta cercando di confezionarsi un vestito più istituzionale e conservatore. Appare una leader combattiva e determinata, gli elettori sembrano intenzionati a premiarla. Tuttavia, almeno secondo noi, è ormai prossima a raggiungere il suo massimo. Ha guadagnato molto in questi mesi ma difficilmente riuscirà a superare la soglia del 20%.

M5S. Perde poco, un solo punto decimale, continua a galleggiare intorno al 15%. Cifra che ci sembra troppo generosa, anche considerando le ultime elezioni regionali, dove i grillini hanno raggiunto cifre superiori al 10 ma inferiori al 20 solo in Puglia e Campania. In Veneto hanno preso appena il 3,5%. Secondo noi attualmente valgono tra il 9 e l’11%. Non di più.

Forza Italia resta in quella che ormai è la sua zona confort, tra il 6 e il 7%. Sono ormai quasi due anni che il partito di Berlusconi si è stabilizzato su quelle cifre. Il Cavaliere ha ancora uno zoccolo duro di affezionati pronti a rinnovargli la fiducia. Non sarà mai più il leader del Centro Destra, ma i suoi nuemri restano importanti in ottica coalizione.

Sinistra it/ mdp art 1 Sinceramente non sappiamo neanche cosa significano tutte queste sigle cifrate: art, mdp etc etc. Restare dietro ai partiti di sinistra è difficile anche perché c’è una legge della fisica per cui una volta arrivati al 5% i partiti di sinistra si scindono in due. Loro per adesso sono ancora lontani dalla soglia di scissione.

Italia Viva di Renzi guadagna. Sia opposizione sia governo. Così rischiano di scontentare entrambe le fazioni. Italia Viva comunque continua a proporre soluzioni, lavora, cerca di dare il proprio contributo per uscire da questa situazione. Gli elettori però guardano ancora con sospetto e poca fiducia a questo progetto.

Azione e Più Europa. Il Fronte europeista guadagna lo 0,1%. Partiti che su molti aspetti risultano uguali e finiscono spesso per intrupparsi. La loro è un’opposizione determinata, tenace, lucida e istituzionale. Sanno criticare ma sono pronti a collaborare. Purtroppo il loro peso è scarso.

Redazione

La nostra redazione comprende vari articolisti che imparerete a conoscere di volta in volta leggendo post specifici. Il lavoro di "squadra" rimane identificato come redazione

Potrebbero interessarti anche...

This website is using cookies to improve the user-friendliness. You agree by using the website further. Privacy policy