Per la rubrica Vita da influencer, Teresa Morone

Abbiamo incontrato la fashion blogger per parlare del suo lavoro, del momento particolare che stiamo vivendo e di “Ritratto di un sogno” il suo primo libro

Ritratto di un sogno è un lavoro letterario pronto a raccontare il vero volto del compartimento moda. In un tempo in cui l’arrivo del Covid 19 ha mutato il paradigma tra relazioni, lavoro e sogni, emerge un segnale di speranza attraverso la giovane Teresa Morone blogger di successo, autrice del libro.

La pubblicazione, che utilizza l’espediente narrativo del testo autobiografico, apre una finestra su quella che è la dimensione psicologica e filosofica del sistema moda, che in Italia è fiore all’occhiello del Made in Italy e non solo.

Ritratto di un sogno è un libro fotografico che con quel fil rouge che solo l’arte può dare, unisce nord e sud Italia. La Val Bregaglia, Milano, Roma, Parma, Fiuggi e Napoli, terre di talenti che fanno grande il Made in Italy.

Protagoniste del libro sono le biografie di alcune famose stiliste: Bianca Maria Gadola, Daniela Corsetta, Georgeta Surcel e Loredana Consoli.

Quattro donne che prima di essere delle stiliste di grande successo sono state delle vere e proprie sognatrici che hanno “osato” sfidare il mondo per realizzare il proprio sogno.
Bianca Maria Gadola è una rinomata stilista italiana proprietaria dell’atelier “Bianca” con sede tra Bregaglia, Engadina e St. Moritz, una sosta obbligatoria per gli amanti dell’ haute couture e i frequentatori del jet-set.

Daniela Corsetta è la creatrice di DCCreation marchio che si occupa di abbigliamento e accessori che ha conquistato personaggi dello spettacolo e non, con sede a Santa Maria Capua Vetere (CE).

Georgeta Surcel è una designer di successo, già vincitrice di rinomati premi internazionali legati al mondo della moda, fondatrice dell’atelier “Giorgia” con sede a Fiuggi.

Loredana Consoli è una stilista di grande talento conosciuta in tutta Italia e fondatrice di “Sartoria Boutique” atelier dove realizza abiti da sogno.

Ritratto di un sogno si propone l’obiettivo di celebrare chi, con i piedi ben piantati a terra ha imparato a farsi strada nella vita, superando ostacoli e difficoltà. Ogni storia all’interno del libro si propone, ambiziosamente, di percorrere un pezzo di vita di queste donne prima ancora che stiliste attraversando un cammino, spesso tortuoso, ma ricco sul piano professionale e umano. Perchè non bisogna dimenticare che un abito sartoriale non è semplicemente un “vestito cucito” ma è una vera e propria storia che deve essere raccontata.

Un lavoro letterario che si è originato attraverso il prezioso strumento “dell’ascolto” – dichiara Teresa Morone blogger e autrice del libro – se ogni libro è un viaggio, allora questo volume rappresenta un cammino verso se stessi attraverso gli altri. Ritratto di un sogno insegna a credere ancora nella bellezza dei propri sogni e soprattutto a realizzarli.

Sogni che però, poco hanno a che fare con uno schiocco di dita ma che si realizzano superando molte prove. Investendo il proprio tempo nello studio e nel lavoro, con grande spirito di sacrificio, proprio come hanno fatto le stiliste di cui racconto. La moda di cui scrivo nel libro è lontana dalle tendenze liquide di Baumiana memoria e più vicina al mondo della sartorialità e dell’haute couture. Quando lo stilista era ancora un “couturier” il creatore che tramite la sua arte dava vita ai sogni e in qualche modo cambiava il mondo.

Ritratto di un sogno nasce dalla volontà di SG Media Agency di realizzare un libro impegnato a far fiorire la speranza e la forza di volontà raccontando la parte più bella e genuina dell’Italia, quella che crea e che resiste che non molla di un millimetro e che nessuna Pandemia può distruggere. SG MEDIA Agency (Roma) è un’agenzia che si occupa di comunicazione nel settore fashion&food fondata da Francesca Napolitano e Cristiano Bucciero. SG Media Agency è una realtà di successo tutta italiana che da poco ha dato vita anche a FashionShoppingItaly il primo e-shop fatto esclusivamente da stiliste italiane. Hanno collaborato al libro l’editrice Francesca Napolitano, il fotografo Luca Corsetti, l’editor Gaia Bucciero, Sara Serpietri Salon e Federica Mancini per le acconciature e il trucco.

La blogger, fondatrice del blog teresamorone.com, è spesso impegnata in eventi che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura. Oltre alla moda l’influencer è vicina a temi sociali quali l’inclusione, la violenza sulle donne e il bullismo.
Ritratto di un sogno è un libro che ha in se’, un messaggio di ottimismo e di forza per il futuro, che va oltre la crisi dettata dalla Pandemia e dalle grandi negatività ad essa connesse.

Abbiamo avuto il piacere di rivolgere qualche domanda alla nostra ospite.

Salve Teresa, siamo felici di averti qui nella rubrica vita da influencer. Partiamo subito con la domanda più semplice. Come ti sei avvicinata al mondo della moda?

Mia madre mi racconta che sin da piccola passavo il tempo a provarmi le scarpe con i tacchi alti oppure indossavo gli abiti lunghi di mia madre e quindi penso che questa passione sia nata in qualche modo con me perché mi viene in maniera naturale. Poi a 23 anni ho deciso di aprire il mio blog teresamorone.com e così dividevo il tempo tra scatti di moda e articoli da scrivere. Grazie al mio blog sono nate tante collaborazioni importanti come ad esempio l’essere diventata la testimonial del brand israeliano Novorish.

Quanto pensi abbia influito la pandemia sulla moda? Aver annullato tutti gli eventi, le sfilate e gli incontri. Riuscirà il settore a rialzarsi dopo questa catastrofica esperienza?

Io credo che il settore ripartirà con maggiore consapevolezza e attenzione. Credo che cambierà anche il rapporto della moda con il pubblico e con la società in generale.

Il tuo è anche un libro che racconta di donne che ce l’hanno fatta. Nel nostro Paese abbiamo un grave problema di penalizzazione, le donne fanno più fatica degli uomini a emergere. Cosa possiamo fare, secondo te, a proposito di questo?

Le donne hanno bisogno di occasioni e di flessibilità. Per una donna è spesso molto difficile conciliare vita familiare e carriera e spesso quest’ultima viene abbandonata in favore della prima. Le donne vogliono essere libere di fare quello che vogliono e di poter scegliere chi vogliono essere.

Hai spesso trattato temi come il bullismo e la violenza. I social media hanno in qualche modo amplificato la cattiveria delle persone?

Spesso erroneamente si incolpano i social network di molte cose ma io credo che siano dei meravigliosi strumenti se utilizzati nel giusto modo. Chi si nasconde dietro ad un profilo falso per odiare ha i medesimi problemi nella vita reale. Io stessa sono stata vittima di attacchi di bodyshaming ed è brutto essere offesi e insultati per qualche presunto difetto fisico, reale o immaginario.

Di recente hai sostenuto “Europa Verde”. Senti anche te la necessità di un partito che si occupi dell’ambiente, specialmente in Italia dove “I Verdi” vengono spesso confinati nelle riserve?

L’emergenza causata dal Coronavirus mi ha fatto capire quanto bisogna ancora fare sull ‘ambiente, sull’ educazione ambientale e sullo stile di vita. Dobbiamo sviluppare uno stile di vita sano per noi stessi e per la salute del pianeta Terra.

Torniamo a parlare di temi più leggeri. Ci sono influencer, fashion blogger, italiani o stranieri a cui ti ispiri?

Ammiro molto Chiara Ferragni. Seguo molte celebrities hollywoodiane e donne politiche, italiane e straniere.

Ultima domanda: hai un consiglio da dare alle ragazze che vogliono intraprendere un percorso come il tuo?

Di non mollare e di essere sempre meno superficiali. Questo più che un percorso è un azzardo.

IL PROFILO INSTAGRAM DI TERESA. NON SCORDARE DI SEGUIRLO

LE NOSTRE RUBRICHE

Avatar

Redazione

La nostra redazione comprende vari articolisti che imparerete a conoscere di volta in volta leggendo post specifici. Il lavoro di "squadra" rimane identificato come redazione

This website is using cookies to improve the user-friendliness. You agree by using the website further. Privacy policy