Naike Rivelli e il mestiere di mostrare il culo su Instagram

Naike Rivelli e il mestiere di mostrare il culo su Instagram. La figlia di Ornella Muti continua a scandalizzare i social, ma i suoi scatti sono pieni di disagio.

Naike Rivelli e il culo sempre su Instagram

Foto sempre più spinte e ormai giunte al limite della pornografia. Una nudità gratuita, ostentata e a tratti volgare. Scatti che non hanno niente ma assolutamente niente di artistico anche se Naike vorrebbe venderceli come tali. Sia ben chiaro: non siamo dei  bacchettoni, il nudo, i perizomi e le scollature non ci infastidiscono abbiamo anche pubblicato un articolo dove presentavamo le più belle influencer di Instagram Italia e apprezziamo anche quando a mettersi in mostra sono gli uomini.

Un disagio evidente

Quello che intravediamo però nelle foto che Naike posta sui social non lo notiamo nelle altre, in lei c’è del disagio esistenziale. Probabilmente sente il peso di non essere riuscita a costruirsi una carriera in qualche settore dello spettacolo, di essere rimasta per sempre la figlia semi sconosciuta della grande Ornella Muti. Forse soffre anche il fatto che la TV la snobbi costantemente ormai già da molti anni, per lei infatti ci sono state solo poche partecipazioni a qualche reality minore, dove tra l’altro ci ha fatto conoscere una personalità eccessiva, a tratti sgradevole, tutt’altro che simpatica.

Sarà per questo che adesso passa il suo tempo a litigare con chiunque, da Barbara D’Urso a Heather Parisi e a postare fotografie dove si arrampica e fa la pertica nuda nei posti più impensabili aggiungendo descrizioni dove ringrazia l’universo. Probabilmente lo ringrazia per averla fatta nascere in una famiglia ricca e di non aver bisogno di un lavoro, altrimenti sarebbe stata davvero dura per lei.

Redazione

La nostra redazione comprende vari articolisti che imparerete a conoscere di volta in volta leggendo post specifici. Il lavoro di "squadra" rimane identificato come redazione

This website is using cookies to improve the user-friendliness. You agree by using the website further. Privacy policy